BLOG

consigli, progetti, Intrecci di pensieri

 e racconti sulle mie avventure.

I sei ostelli più belli d’Europa per i globetrotter con il pallino del design

Aggiornamento: 6 nov 2021


Per vacanza, studio o lavoro, sempre di più gli ostelli in Europa rispondono al nomadismo diffuso con accattivanti interni di design. Perché ormai dire “low-cost”, non è più sinonimo si “sciatto” o “di cattivo gusto” e quelle che un tempo erano stanze poco curate, o tristi camerate, oggi sono ambienti confortevoli ricchi di stile.

Ormai il fenomeno è sotto gli occhi di chiunque viaggi nelle città europee frequentate per lo più da giovani globetrotter, mete urbane dove proliferano ostelli di design che nulla hanno a che fare con il cliché di luoghi ultraspartani.

L’attenzione nei dettagli, alle stanze sempre più attrezzate, esperienze di condivisione, incroci e contaminazioni con tradizioni locali, fanno degli ostelli un’ottima alternativa al tradizionale hotel.


Da Parigi a Rodi , da Barcellona a Budapest: ecco a voi una selezione degli ostelli più belli d’Europa per i designtrotter.



Valencia Lounge Hostel, Valencia


Nel centro storico di Valencia sorge il Valencia Lounge Hostel, un ostello di 11 camere distribuito su 236 mq, progettato da Masquespacio. L’agenzia di design spagnola è riuscita a coniugare la storicità del luogo con un design fresco e attuale: il palazzo presentava elementi tipici delle case del XX secolo, con piastrelle di cemento vintage e soffitti decorati con stampi in gesso, caratteristiche che sono mantenute ed esaltate. L’obiettivo degli architetti era di convertire l’ostello in uno spazio più contemporaneo ma alo stesso tempo accogliente, aggiungendo motivi decorativi che potessero attrarre e sedurre. Ogni stanza è stata progettata con delle caratteristiche differenti per accogliere al meglio qualsiasi tipologia di ospite: dagli appassionati di surf ai musicisti. Il risultato, sono spazi che fanno sognare, disconnettere e vivere una nuova esperienza. Tutto mentre ci si gode la città.



Caveland, Santorini



A Santorini si trova Caveland, complesso di case scavate nella roccia con terrazze dalla vista spettacolare e piccoli giardini. Si tratta della ristrutturazione di una cantina del XVIII secolo in cui sono stati impiegati diversi tipi di tecniche locali per poter riportare alla luce le piccole caverne. Per lasciare spazio alla bellezza del luogo, l’arredamento delle camere è essenziale ed è costituito principalmente da mobili tipici antichi restaurati. In questo ostello la storicità e la tradizione sono padrone di casa.



Maverick Hostel, Budapest




Situato nel cuore della città, in un palazzo reale costruito dalla dinastia degli Asburgo e riportato alla luce grazie ad una attenta ristrutturazione, il Maverick Hostel si trova nello storico quartiere ebraico, uno dei luoghi più importanti di Budapest. Dopo un’intensa giornata passata tra le vie della città, risulta molto piacevole poter rientrare in questo ambiente confortevole e accogliente. Le camere combinano design moderno e stile storico, mentre all’esterno l’area circostante è costellata di piccole strade di origine medievale, offrendo un’ampia varietà culturale.

Una cosa che ci è saltata all’occhio su questo bellissimo ostello è l’immancabile Fornasetti, che rimane sempre di sottofondo nei nostri cuori da designer.




Les Piaules, Parigi



Les Piaules si trova nel cuore di Belleville, un quartiere artistico e cosmopolita situato nel vivace, e centrale XI, arrondissement di Parigi. Che sia estate o inverno, questo ostello offre delle ottime varianti per tentare l’ospite: al bar si può gustare una pinta gelida di birra parigina o una limonata fatta in casa, oppure l’assaggio di una selezione di formaggi francesi accompagnati da un bicchiere di Bordeaux davanti al camino. Gli ambienti sono informali ma curati nei minimi dettagli, con stanze confortevoli e una lounge grande dallo stile eclettico.



Stay Hostel, Rodi




Sull’estremità più a nord dell’isola di Rodi, in Grecia, lo Stay Hostel offre differenti opportunità di alloggio in un luogo dove è possibile raggiungere spiagge e negozi in pochi minuti. Lo spazio aperto con il grande tavolo in legno, i divani blu e il bar, è il posto perfetto per fare nuove conoscenze o leggere un libro con in mano un drink. Lo spazio è confortevole e colorato, mentre dalle ampie vetrate filtra il sole caldo del mediterraneo. I tour da organizzare in giro per l’isola sono molti, mentre la sera si possono guardare film mentre si cucina insieme oppure ci si può godere la terrazza con il giardino.



Casa Gracia, Barcellona



Casa Gracia offre un’esperienza che rivendica il turismo di quartiere come il modo migliore per incontrare l’essenza della città. L’integrazione nel quartiere di Gracia è uno dei pilastri di questo ostello che collabora con negozi e professionisti del quartiere nel suo spazio La Petita Gracia, dove organizza eventi per gli ospiti. La Casa ha un open space versatile dove si possono svolgere diverse attività. Questo ostello di lusso, con oltre 140 stanze, è il luogo ideale per chi vuole vivere, respirare, mangiare e dormire come le persone del luogo, il tutto in un edificio neoclassico che è diventato un multispazio cosmopolita e d’avanguardia grazie alla sua programmazione culturale attiva.


Allora, siete pronti a partire?


Giulia Nari

63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti