BLOG

consigli, progetti, Intrecci di pensieri

 e racconti sulle mie avventure.

10 tappeti per uno stile minimal

Negli ultimi anni lo stile minimal è diventato uno dei più richiesti nel mercato dell’interior design. Il suo essere semplice e pulito lo rende perfetto per chi non ama rischiare con colori e decorazioni ma preferisce, piuttosto, ambienti sobri ed essenziali. Linee semplici e tonalità neutre caratterizzano quindi questo stile, a partire dai tappeti, l’elemento di arredo immancabile per rendere un ambiente “completo”. Ma quale scegliere in modo che non risulti banale? In questo articolo ne presentiamo 10 a cui ispirarsi.


&TRADITION CRUISE AP12

Tappeto rettangolare in lana, viscosa e seta di bambù, disponibile in due versioni, entrambe caratterizzate da linee geometriche a contrasto con le tonalità ispirate ai colori di due mete orientali: quelli del Deserto e quelli della città di Bombay.


CASALIS

EARTH

I tappeti della designer Liset van der Scheer sono ispirati alla natura e intendono ricreare all’interno dell’ambiente domestico, l’esperienza dell’outdoor, quasi come a reinstaurare una connessione con gli elementi della terra, da cui prendono il nome. La particolarità di questi prodotti è la loro struttura 3D, realizzato con una tecnica specifica in grado di ricreare il vero aspetto della sabbia, utilizzando materiali di origine naturale come lana e lattice. Questa collezione ispirata alla natura aggiunge così un'atmosfera terrena e serena a qualsiasi spazio.


CASALIS

ARIA

Il tappeto Aria è realizzato solo su misura, lavorato interamente a mano. La sua particolarità è il pattern, caratterizzato da un disegno di intrecci in stile barocco, in lana e seta. Il contrasto dato da questi due materiali, cambia a seconda della luce, rendendolo lucente ed elegante.


TOULEMONDE BOCHART

BLOCK

Composto di lana e seta, questo tappeto è particolare grazie alla sua piastrellatura. Ogni superficie è realizzata a mano per riprodurre l’effetto di placche in rilievo, poggiate l’una accanto all’altra.


CALLIGARIS

CONNECT

Connect è un tappeto tessuto a macchina e realizzato per lo più con poliestere derivanti da plastica riciclata. La sua particolarità consiste nella presenza di una trama geometrica che corre lungo tutta la superficie, rendendo il tappeto semplice, raffinato e non banale.


LELIEVRE

ALTA

Alta è un tappeto dalle tonalità naturali di bianco sporco, caratterizzato da motivi geometrici che richiamano l’universo metafisico. Un pattern di mezzi cerchi, rettangoli e cerchi interi si estende per tutta la superficie in lana, rendendolo minimal ma allo stesso tempo ricercato.


CUT OUT MONOCROMO LINEN

CC TAPIS

Semplice e raffinato, il tappeto firmato Parisotto + Formenton prodotto da CC Tapis è realizzato con un intreccio di cotone, lana himalayana e seta di bambù. Caratteristica principale sono la geometria e le giunzioni tra forme fluide, con un accostamento di diversi materiali nelle stesse tonalità cromatiche che generano effetti lucidi e opachi a seconda delle diverse esposizioni alla luce.


ZEN

BOLIA

Il tappeto Zen si basa su un caratteristico linguaggio concettuale. Con questo tappeto, la designer danese Emily Broom ha voluto trasformare i suoi interni in un rifugio. Il tappeto si ispira infatti ai giardini "zen" giapponesi che invitano alla concentrazione e al relax e donano una particolarissima sensazione di benessere. Con le sue forme semplici e i materiali di qualità, Zen dona un tocco naturale e semplice all’ arredamento.


&TRADITION

THE MOOR AP6

Questa collezione di tappeti si concentra sulla consistenza, la forma e la profondità del colore, non sui motivi.‎ Il tappeto è tessuto a mano con una tecnica di produzione che produce un'espressione simile al velluto, densa, morbida e lucente.‎ Particolarità dell’oggetto è il taglio degli angoli, che conferiscono al tappeto una forma ottagonale.


TAPIS ROUGE

COMPOSITION XIV.II

Composition XIV.‎II è un tappeto rettangolare fatto a mano, in lana e seta con luccicanti filettature oro e argento. La sua estetica è ispirata dalle forme astratte e geometriche del periodo cubista. Lo sfondo è diviso in frammenti da linee rette perpendicolari, mentre il cerchio è una figura fissa. Le diverse texture che compongono il tappeto fanno sì, inoltre, che le immagini risultino dinamiche tra loro, quasi sospese.


Ilaria Borza

291 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti