BLOG

consigli, progetti, Intrecci di pensieri

 e racconti sulle mie avventure.

Cinque piccoli consigli su come personalizzare una casa in affitto



Capita spesso di vivere in una casa in affitto che per qualsiasi tipo di motivo non corrisponde ai propri gusti personali. Succede anche spesso che la casa presa in affitto sia già arredata, ma che non vi sentiate completamente a vostro agio. Il motivo è molto semplice: l’arredo non vi rappresenta davvero. Quindi ecco qui cinque consigli su come abbellire e personalizzare la vostra casa in affitto!


Fate un check



Guardatevi attorno e valutare in modo razionale ciò che non potete cambiare a ciò che invece con qualche piccolo ritocco, potete modificare o sostituire.

Una volta fatto un elenco di ciò che potete tenere, cercate di “nascondere” ciò che non vi piace. Purtroppo alcune cose non le potete cambiare, e in questi casi che si fa? Si adottano piccoli accorgimenti per nascondere o spostare visivamente in secondo piano ciò che non vi piace. Semplicemente lo si può fare creando nuovi punti focali caratterizzanti e piacevoli agli occhi e ai propri gusti, così da lasciarli quasi inosservati.

Siate consapevoli delle criticità della vostra casa e valorizzatene gli spazi camuffandole, per esempio: non vi piace molto il divano? Decoratelo con cuscini colorati o con fantasie. La cucina non è nei vostri canoni? Inserite una lampada sospesa dalle grandezze notevoli che focalizzerà l’attenzione su di essa.


Create una nuova palette colori



La palette ha sempre un ruolo importante e quando gli arredi sono già presenti risulta più difficile creare armonia dentro casa. Identificata la palette presente, si possono fare alcuni accorgimenti analizzando se per caso per voi sono troppi colori. Allora si può valutare di eliminare o coprire elementi che contengono quelli che a voi non piacciono.

Al contrario, ce ne sono pochi? Aggiungetene cercando di creare una nuova palette!


Sostituite gli elementi di arredo



Dopo una valutazione attenta di ciò che non vi piace e ciò che si può sostituire, portate in garage quei complementi che non vi piacciono. Basta solo rimetterli dov’erano nel momento in cui lascerete quelle mura.

Una volta svuotata casa, potete sentirvi liberi di acquistare i complementi che desideravate e che pensi stiano bene nella vostra dimora.


Rinfrescate le pareti



Ritornando al discorso della palette, possiamo dare una nuova vita alla casa anche grazie semplicemente ad un cambio di tonalità, o decorazioni a blocchi o più semplicemente una gran mano di bianco senza pensarci molto. Potete anche valutare di colorare solo una parete di un colore acceso o che vi piace molto dentro la vostra palette, così da poter avere subito l’attenzione su di essa.


Personalizzate!



Veniamo alla parte più bella del restyling di casa. I dettagli sono determinanti per la buona riuscita del progetto. Nel momento che si realizza un progetto di arredo, spesso si sottovaluta l’importanza dei piccoli elementi che danno personalità, calore e un aspetto accogliente alla casa.

Quindi via libera al gallery wall per decorare una parete dietro al divano o dietro al letto. Anche la scelta di cuscini decorativi per il divano e per il letto metteranno in risalto la vostra casa. E così via per ogni tipo di elementi.


Giulia Nari

45 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti