BLOG

consigli, progetti, Intrecci di pensieri

 e racconti sulle mie avventure.

Creare la cameretta perfetta!



Chi non ama anche solo sognare di come si possa arredare la cameretta in occasione dell’arrivo di un bebè? L’arrivo di un nuovo pargoletto è sempre una gioia, e preparare, organizzare, arredare i futuri spazi in cui lo vivrete è fondamentale. La cameretta, una stanza che rispecchia la piena gioia e energia positiva, come quella che ogni bimbo porta e trasmette alla famiglia. La cameretta è la stanza che subisce più evoluzioni in assoluto in confronto al resto della casa. Quindi ecco qui qualche consiglio su come arredare la cameretta del tuo bimbo!


Studiare le fasi del bambino aiuta a capire quali siano gli elementi fondamentali della cameretta e come devono essere modificati in base alla fase di crescita. I figli crescono e le loro esigenze cambiano, così di conseguenza è necessario modificare di pari passo la tipologia degli arredi. In generale questa stanza si modificherà minimo due volte nell’arco della sua esistenza, senza considerare però un eventuale arrivo di un fratellino o sorellina!


Zona sonnellino


Preparare la cameretta per un neonato fino all’inizio dell’età scolare, necessita di cinque principali zone all’interno della stanza. La prima è la zona lettino. Scegliere la culla più adatta può davvero cambiare la vostra vita. Volete una culla e poi dopo i sei mesi un lettino? Oppure direttamente un letto che possa essere versatile per la sua crescita con le varie addizioni di sponde e via dicendo?


Zona armadio


Non è necessario che l’armadio sia enorme, è sufficiente un modulo di larghezza di circa 100 cm, e bene organizzato! Meno arredi ci sono e meglio è: devono essere essenziali e lasciare lo spazio necessario per vivere la cameretta.


Zona cambio



Se non avete la possibilità di posizionare il fasciatoio in bagno, allora potrete prevedere nella cameretta uno spazio adibito al cambio. Una zona composta da un fasciatoio e da tutti gli accessori necessari, come un piccolo cestino, un ripiano o una mensola facilmente accessibile in cui riporre tutto il necessario per il cambio: come per esempio le creme, asciugamani, salviette, ecc…


Una poltrona per cullare



Creare un angolino per allattare il vostro bimbo o cullarlo prima di metterlo nel lettino, sarà sicuramente un buon acquisto. Se lo spazio lo consente, posizionate un tavolino a lato della poltrona, sarà ottimo per appoggiare biberon o i libri che state leggendo. Completate questo angolino con una lampada decorativa, da parete o da tavolo, con una luce bianca soffusa.


Zona gioco



Provate a mettervi in ginocchio in mezzo alla cameretta. Tutto ciò che è raggiungibile per voi, non lo sarà per il bimbo. Per giochi, libri, pupazzi, scegliete mobili e scaffali di un’altezza accessibile. Per il bimbo sarà così più facile e gratificante raggiungere, utilizzare e riporre i giocattoli anche da solo. Creare uno spazio funzionale lo farà sentire responsabile e accrescerà la sua autostima.

Organizzate gli scaffali e vani aperti con ceste o vassoi, sproneranno anche vostro figlio a tenere la stanza organizzata e in ordine.


Il momento del cambio dei mobili

Quando il vostro bimbo inizierà la scuola non sentirà più la necessità di utilizzare certi giochi e soprattutto avrà bisogno di una comoda scrivania su cui fare i compiti e coltivar hobby e passioni. Quindi la zona studio, avrà un’importanza davvero molto importante e soprattutto organizzarla al meglio e corredarla di una comoda sedia sarà sicuramente un ottimo acquisto.

Potrete decorare la parete accanto alla scrivania con una lavagna o una rastrelliera per appendere fotografie o reminder.



Certamente, insieme all’aggiunta di una scrivania, ci sarà da cambiare il loro lettino, e in base alla metratura della cameretta potrete scegliere tra un letto singolo, una piazza e mezza o quello alla francese.

L’armadio non sarà necessario dalle dimensioni giganti, ma piuttosto un armadio ben organizzato e attrezzato con accessori interni che consentono di sfruttare bene lo spazio che avrà a disposizione. Magari si potrà optare anche per un’aggiunta di uno specchio in camera.



Giulia Nari

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti